mercoledì 20 febbraio 2013

Lo spelling

Collega stordita: che belle le tue scarpe! Di che marca sono?
Qz: Serafini.
Cs: non ho capito.
Qz: serafini.
Cs: mai sentita. Le cerco su google, come si chiamano?
Qz: SE-RA-FI-NI
Cs: fammi lo spelling
Qz: ma sei sorda? Essedisavonaediempolierrediromaadianconaeffedifirenzeidiimolaennedinapoliidiimperia.
Cs: aspetta: quindi sera come sera e fini come fini, sottili?
Qz: si!
Cs: ah ma era facile! Perchè sei stata li a dirmi tutte quelle città che mi sono solo incasinata?!
Qz: Perchè mi hai chiesto lo spelling!
Cs: ma non è mica quello lo spelling....dovevi dirmi: sera come dopo il pomeriggio e fini come il politico, così capivo subito. Lo spelling serve per far capire!
Qz: ok adesso la marca ti è chiara. Già che sei su google cerca "spelling" và....

8 commenti:

  1. La domanda inevitabilmente incombe : ma dove lavori ? :)

    RispondiElimina
  2. bergamo roma ancona venezia ascoli

    RispondiElimina
  3. La tua collega è un genio, e il nome del tuo blog è magnifico.

    RispondiElimina
  4. Meno male che ci ha pensato la tua collega ad illuminarci tutti sul vero significato di spelling xD

    RispondiElimina
  5. Vi a effe effe a ncuuuuuulo
    Così è più chiaro, si?!?!

    RispondiElimina
  6. no vabbe'....senza parole! ahahahahah

    RispondiElimina
  7. Dimmi che non è vero, ti prego. Dimmelo!!

    RispondiElimina