venerdì 5 ottobre 2012

Non sai cosa ti sei perso in tv 20 - La scuola

Un salto indietro di diciassette anni.
Tredici per me che l'ho scoperto giusto in seconda superiore.
Questo film è la mia adolescenza.
Lo conoscevo a memoria e lo so ancora tutto.
E' bastata la prima scena, per cominciare a piangere come una disperata, perchè in un secondo sono tornata li anch'io.
Con la stessa musica idiota, gli stessi problemi che vi prego ridatemeli adesso, gli stessi vestiti obbrobrio degli anni novanta, la smemo, le ciocche di capelli schiarite, il bomber e i dr. marteens finti, i libri, il professore di lettere che ti insegna più lui che tutti gli altri messi assieme, le gite scolastiche dove conoscevi gente di altre scuole e ti accorgevi che fuori dal paesello c'era un sacco di mondo da vedere.

Quante volte ho visto questo film!
L'ho passato in eredità anche a Sorella, che ha ancora la videocassetta, che ai tempi era troppo piccola per capirlo, e che l'ha apprezzato anche se quando lei ha avuto quindicianni andava di moda tre metri sopra il cielo, e gli anni novanta eran finiti da un pezzo.

E comunque momento amarcord a parte,
il film è feeko, Silvio Orlando un grande, i ragazzi dei geni assoluti e tutto quello che non fanno i dialoghi lo fa l'intercalare romanesco.
Quindi guardatelo, e se l'avete già visto riguardatelo.
Lo amerete, giuro.






7 commenti:

  1. Il professore di lettere che insegnava più lui che tutti quanti gli altri messi insieme l'ho avuto anche io ed il mio non faceva nemmeno mai lezione :)
    Buon finesettimana Queen, io mi autoprocuro il coma per un giorno ed un po', quanto vorrei una camera per il recupero dei Sayan...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me ce n'è uno per ogni classe di professori. E se non c'e' ci dovrebbe essere per legge. Mammamia quanta stanchezza come mai?

      Elimina
  2. Buonasera. Tanta stanchezza perché visto che la pensione non la raggiungerò mai, provo l'ebrezza diventando pensionato dentro. Nella realtà, metter a posto la legna, partitella a calcetto e lavoro anche sabato mattina non sono attività che si addicono alle mie riserve di energia, pur non lamentandomene. Approfitto di qualche altra ora di recupero e buona serata a te.
    Paolo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fratello, come ti capisco, io sono nata pensionata inside

      Elimina
  3. bellissimo, sono d'accordo. tra il me di oggi e l'adolescenza ho messo qualche anno in più di te, ma le sensazioni sono simili.
    ciao queen :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma si dai l'età non conta un cazzo ahahahah

      Elimina
  4. e c'e' anche la colonna sonora di Bill Frisell. un mito.

    RispondiElimina